Per Natale arriva Joy

Sono in netto ritardo, lo so! Chi fa handmade ha preparato gli shop per Natale da molto molto tempo… Yorokobiness no!

In realtà la renna Joy è pronta da un bel po’, ma abbiamo impiegato del tempo per conoscerci, entrare in sintonia e capire cosa sarebbe diventata.

joy_pin_lavagna

Joy è diventata una spilla e un ciondolo di lana, realizzati a mano, all’uncinetto con una lana morbida e calda che è la Lana d’Abruzzo: solo colori naturali a parte il grande naso rosso!

collana_joy

Mi piace perché è versatile e ironica, si prende poco sul serio e strappa un sorriso a chiunque incroci il suo sguardo!

joy_pin

Da oggi è in vendita su alittleMarket con un numero limitato di pezzi già pronti per partire!

Ps. il cardigan che vedete nelle foto è un mini-cappottino per neonati, un prototipo fatto a mano ai ferri con Lana d’Abruzzo bianca naturale per un progetto che forse un giorno prenderà forma…

Il mio topo è una gonna

Da piccola e per molti anni ho avuto una gatta. Era molto più di una gatta in realtà: era madre di infinite cucciolate di gattini, era mia compagna di giochi (mi piaceva vestirla da barbie e portarla in giro nel passeggino delle bambole. A lei non piaceva però) era un’ottima massaggiatrice (presente il tipico massaggio del gatto?) e infine era un cacciatore.

Quando riusciva a cacciare un topo di campagna, era così fiera e orgogliosa che simulava un verso quasi umano per attirare la nostra attenzione, voleva che anche noi fossimo fieri di/e con lei della sua impresa incredibile di essere riuscita a cacciare un topo!
La mia impresa impossibile di questo periodo è stata la confezione di ben due gonne! Per entrambi i modelli mi sono ispirata alla bellissima Kim Novak, tanto elegante quanto inquietante nel film Vertigo.

kim_novakE’ una grandissima soddisfazione indossare un capo che ti calza a pennello, che rispetta e accompagna le tue curve, un capo che hai tenuto tra le mani, a causa del quale ti sei bucata le dita più volte con l’ago, che ti ha procurato un discreto mal di schiena ma che (vuoi mettere la magia!) hai trasformato da semplice scampolo acquistato a poco prezzo in indumento di medio-alta sartoria!

yoro_sew
La prima gonna realizzata è un tubino-longuette a vita alta in una stoffa di lana tipo tweed nei colori nero e cammello.

gonna_tubinoLa seconda è una mezza ruota anni ’50 realizzata con una stoffa piuttosto rigida nera.

gonna_ruota

Il merito per questa impresa riuscita è di una brava maestra di taglio e cucito e probabilmente anche della zia Dora, la zia sarta dalla quale ho trascorso qualche estate a Roma che ha depositato in me questo desiderio mai spento di cacciare topi.

Knitting bar a Sydney, ovvero le conseguenze dell’amore

Gallery

This gallery contains 4 photos.

Chi segue questo blog da un po’ sa bene che per me l’essere knitter e il lavorare la Lana d’Abruzzo sono due principi inscindibili, “we go together like salt and pepper“. E’ anche vero però che mi piace sperimentare alcune … Continue reading

I (miei) 4 principi della creatività e un po’ di Wedding

Gallery

This gallery contains 6 photos.

Spesso diventa l’estensione delle nostre mani, spesso i nostri pensieri si rifugiano lì, non importa dove ci troviamo e cosa stiamo facendo, spesso il nostro unico desiderio è arrivare presto a casa, sprofondare sul divano e perderci tra catenelle, fili, … Continue reading

Bandierine e pom pom per Matteo

Gallery

This gallery contains 6 photos.

Si sa, le bandierine fanno festa e sono molto in voga in questo periodo, soprattutto su pinterest. Si possono utilizzare per ravvivare feste di compleanno o per arredare la cameretta, sono l’alternativa ai festoni di carta preconfezionati sempre troppo colorati … Continue reading