5 progetti di home décor da fare subito a maglia e una teoria sulla lettura

(English text available here at Amano Blog)

Non è un segreto che knitting e home décor vadano a braccetto, direbbero in inglese che sono come “salt and pepper”! In questo post vi propongo cinque progetti da realizzare facilmente per la vostra casa o da regalare a chi sa apprezzare. Alcuni sono più impegnativi e richiedono tempo e dedizione, altri richiedono solo un paio d’ore di lavoro!

Cosa fa tendenza

Negli ultimi anni gli accessori per la casa realizzati a maglia sono diventati sempre più facili da trovare nei cosiddetti “fast store”, sicuramente avrete più volte trovato in molti negozi cuscini, coperte, ceste a tanti altri articoli fatti con i ferri e filati di dubbia provenienza! Non ho nulla contro questi negozi, ma da knitter, penso che la maggior parte di questi accessori si possa realizzare a mano con i filati e le varianti che più ci piacciono e con una grandissima soddisfazione!

Una teoria sulla lettura

Mi rendo conto che alcune delle proposte che troverete in questo post portino via molto tempo, ma lasciate che dica una cosa in proposito… ho da sempre questa idea che leggere più libri contemporaneamente aiuti a terminarli più in fretta. E credo che questa idea si possa applicare a qualsiasi campo e qualsiasi persona (certo soprattutto se siete donne e conoscete il significato della parola “multitasking”!). Quando si leggono più libri alla volta non c’è mai un momento di noia o di sacrificio nella lettura, perché si possono leggere più generi allo stesso tempo, di diversi autori e differenti stili di prosa. Mi succede spesso di applicare questa teoria anche per i progetti di knitting e crochet, quindi realizzare un lungo progetto come una coperta non diventa gravoso se contemporaneamente abbiniamo altri lavori più leggeri e veloci.

Ecco cinque must-have per la vostra casa!

1. Presine da cucina

https://it.pinterest.com/pin/453596993712916005/

knit_pot_holderImpiegherete pochissimo a realizzare queste presine che rinnoveranno la vostra cucina regalandole personalità.

2. Contenitori e organizer

https://it.pinterest.com/pin/93168286025361030/

knit_basket

Potete aggiungere un gran tocco di stile al vostro living con queste ceste realizzate a maglia. Sono perfette ed estremamente funzionali anche per il vostro amico peloso a quattro zampe!

3. Pouf

https://it.pinterest.com/pin/65935582020291318/

knit_beanbag

Realizzato con ferri giganti, questo pouf rinnoverà completamente la vostra zona lounge o la camera da letto.

4. Cuscini

https://it.pinterest.com/pin/107101297361549715/

knit_pillow

Degli accessori che non dovrebbero mai mancare sul proprio divano, tappeto o letto sono dei morbidi cuscini fatti a maglia. Sono un progetto molto semplice e ideale anche per principianti.

5. Coperte

https://it.pinterest.com/pin/54606214206566455/

knit_blanket

La tendenza per quanto riguarda le copertine fatte a maglia è realizzarle con fili giganti e voluminosi anche se in realtà si può scegliere qualsiasi tipo di filato in lana o cotone per il proprio progetto coperta. Io sceglierei la Mamacha di Amano morbida, “chunky” e con una scelta di colori super!

Che ne pensate? Porterete sotto l’ombrellone qualcuno di questi progetti?

Advertisements

Jazz, Knit e Ultra Violet, il colore Pantone dell’anno

(English text available here at Amano Blog)

Ogni anno Pantone, la massima autorità sul colore, annuncia il suo Colore dell’Anno – una sfumatura che dovrebbe essere fonte di ispirazione per il design, la moda e, in generale, per ogni creativo che si rispetti. Il colore di quest’anno è stato scelto per ispirare innovazione ed introspezione attraverso una sfumatura molto ricca, basata sul blu: Ultra Violet.

Leatrice Eiseman, direttore dell’Istituto del Colore Pantone racconta questa sfumatura così: “Stiamo vivendo un tempo che richiede inventiva ed immaginazione. Ultra Violet è un viola che deriva dal blu. Dall’esplorazione delle nuove tecnologie alla galassia più ampia, all’espressione artistica e a una riflessione spirituale, l’intuitivo Ultra Violet illumina la via verso quello che verrà.”

Devo ammettere che ogni anno aspetto con ansia ed entusiasmo il momento in cui Pantone annuncia il suo colore. Quest’anno sono rimasta un po’ delusa dalla loro scelta, perché mi sento più un tipo da Rose Quartz (2016), Marsala (2015), e Tangerine Tango (2012)! Ad ogni modo, da quando ho saputo di Ultra Violet, ho iniziato a vedere questa sfumatura di colore ovunque e ho iniziato piano piano ad innamorarmene.

A proposito di Ultra Violet l’Istituto ha dichiarato: “Una sfumatura di viola molto provocante che comunica originalità, ingenuità ed un pensiero visionario che ci conduce a dare uno sguardo al futuro. Complesso e contemplativo, Ultra Violet suggerisce i misteri del cosmo e le scoperte che accadranno in futuro. Il vasto e illimitato cielo notturno è la rappresentazione del possibile e continua ad ispirare il desiderio di portare il mondo in avanti. Ultra Violet è anche un colore enigmatico, non convenzionale, che caratterizza la genialità artistica.”

Wow, parole molto evocative e fonte di ispirazione, tanto che ho pensato di iniziare qualche nuovo progetto usando questo colore. Il mio processo creativo per realizzare un nuovo progetto di maglia o uncinetto si basa solitamente su tre passaggi:

  1. creare un mood-board
  2. scegliere una lana
  3. decidere cosa creare

Come creare un mood board

IMG_2345

  • Scegliere una colonna sonora, la mia è stata questa: https://www.youtube.com/watch?v=veX9dotK_do
  • Trovare oggetti di uso quotidiano evocativi e che appartengano alla gamma di colore Ultra Violet
  • Assemblarli insieme
  • Lasciarsi ispirare dalla combinazione di pensieri, suoni, forme e sapori che suggerisce la composizione.

Scegliere un filato e decidere cosa creare

Gli step 1e 2 sono intercambiabili. Per quanto mi riguarda, solitamente mi innamoro prima di un filato e poi scelgo il pattern.

Tra i filati di Amano Yarns ho trovato diverse lane con sfumature di Ultra Violet a dir poco esaltanti! In particolare mi sono innamorata di Ayni – Purple Corn (80% baby alpaca, 20% seta) e di  Pacha – Deep Perwinkle Blue (50% Seta Mulberry, 25% Superkid Mohair, 25% Lana), non ho ancora idea di come trasformarle ma sono sicura che presto qualche idea arriverà. A proposito se avete provato questi filati, raccontatemi la vostra esperienza e cosa ne avete fatto!

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva